Tecniche di arti marziali

In Ranma ½ le arti marziali sono spesso parodie delle arti marziali vere e proprie. Esistono diverse scuole di combattimento che trasformano in arti marziali sport come la ginnastica ritmica o il pattinaggio artistico sul ghiaccio, oppure ispirate alle tecniche per cucinare okonomiyaki oppure takoyaki, o altri aspetti della cultura giapponese (ad esempio l’arte marziale della cerimonia del tè).

barra2

Le scuole o stili di combattimento apparsi sono:

  • Scuola indiscriminata di arti marziali (Musabetsu Kakutō Ryū): praticata da Ranma, Akane, Genma, Soun ed Happosai. Si tratta di una scuola aperta alla conoscenza di ogni stile di combattimento e si conoscono tre correnti: la scuola originale (di Happosai), la scuola Tendo e la scuola Saotome (la cui specialità è il combattimento aereo).
    Altri personaggi appartenenti a questa scuola sono Natsumi e Kurumi, apparse nell’OVA Due eredi di troppo, e Genji (apparso nell’anime). Anche Hinako Ninomiyautilizza tecniche di questa scuola.

akaneranmafight.gif

  • Ginnastica ritmico-marziale: è lo stile di combattimento praticato da Kodachi. È un tipo di lotta ispirato alla ginnastica ritmica in cui è severamente vietato l’uso della lotta a mani nude, ed in cui qualsiasi cosa e persona può essere usato come attrezzo.

Ranma_ginnastica_ritmica_marziale.gif

  • Pattinaggio artistico-marziale: praticato da Azusa Shiratori e Mikado Sanzenin. In questa disciplina non è importante soltanto saper combattere sui pattini da ghiaccio, ma è molto importante anche l’eleganza dei movimenti.

icy103.jpg

  • Scuola Kuonji degli okonomiyaki: è lo stile di combattimento usato da Ukyo, consiste nell’attaccare lanciando okonomiyaki esplosivi, gli attrezzi e gli ingredienti di questo piatto. Da quanto detto dall’anime è stata fondata dal bisnonno di Ukyo stessa.
  • Scuola di combattimento dei takoyaki: è lo stile di combattimento di Hayato che consiste nel lanciare takoyaki di ogni tipo e spesso esplosivi.
  • Arti marziali di Joketsu: sono le arti marziali tramandate nel villaggio di Joketsu, praticate da Shampoo, le sue allieve Lin-lin e Lan-lan e Obaba (che ne ha tramandate alcune a Ryoga e Ranma). Le arti marziali di questo villaggio sono molto varie e vanno da colpi micidiali come l’Hiryu Shotenah di Cologne ad attacchi assurdi come quelli di Rin-rin e Ran-ran. Non si sa se anche le tecniche di Mousse appartengano a questo villaggio.Shampoo_珊璞_Shampu_Nikholo_Ranma.gif
  • Stile di combattimento di armi nascoste: è lo stile di combattimento di Mousse, consiste nel tirare fuori dall vestito vari oggetti per colpire l’avversario.
  • Tecnica frastagliatrice della scuola Kuno: è l’unica tecnica che si sa essere propria della famiglia Kuno. Consiste nel muovere la tosatrice in senso circolare, facendo in modo da trasformare una spada di legno in una scopa e di tagliare velocemente i capelli dell’avversario.
  • Tecnica di combattimento della cerimonia del tè: è l’arte di combattimento praticata dalle famiglie Daimoji (che utilizza attrezzi per la cerimonia di taglia normale e lo spostamento sulle ginocchia) e Miya-koji (che utilizzano attrezzi giganti e la posizione eretta). Nell’anime le due famiglie sono state in rivalità per anni per decidere quale dei due stili è il migliore, fino al matrimonio fra i due eredi: Sentaro e Satuski.
  • Tecnica della lotta a tavola francese: una tecnica nata in Francia, consiste nell’allungare la lingua e ed allargare la bocca in un modo spropositato per essere in grado di poter mangiare senza mani e ad una velocità talmente elevata da non poter essere vista ad occhio nudo, il cibo praticamente scompare. Esiste, tuttavia, una tecnica considerata maledetta dalla maggioranza dei praticanti di questa tecnica: la Gourmet de Fois Gras, elaborata da un gruppo dotato di bocche normali per ovviare il loro svantaggio: consiste nel mettere in bocca all’avversario le pietanze che in teoria andrebbero mangiate, trattandolo come un’oca per il Fois Gras.
  • Scuola di Shitamachi: apparsa nell’episodio 94 dell’anime, è una scuola di arti marziali nata nei quartieri popolari per contrastare lo strapotere dei samurai durante l’epoca Edo. Le sue tecniche si basano sull’uso dei giocattoli.
  • Arte marziale Xiangxing della dinastia Jako: è l’arte marziale della stirpe di Herb, che consiste nell’imitare i movimenti degli animali; per raggiungerne la perfezione la stirpe decise di unirsi ad animali dopo averli trasformati in donne umane, tramite la sorgente della ragazza annegata.
  • Scuola di combattimento della calligrafia: piuttosto recente (poiché nemmeno Obaba ne è a conoscenza) fondata, probabilmente, da Gedatsu Jinsei (l’unico utilizzatore noto) consiste nello sconfiggere l’avversario nel mentre si trascrive un ideogramma predefinito a inizio gara, solitamente è scelto l’ideogramma “Ei” in quanto per trascriverlo sono necessari tutti i movimenti di mano alla base della scrittura giapponese. Al fine di poter venire accettati come avversari per questo tipo di lotta bisogna dimostrare di saper scrivere perfettamente
  • Tecniche di combattimento delle Kunoichi: sono le tecniche di combattimento ninja utilizzate da Konatsu e la sua famiglia. Essendo tecniche di donne ninja, gli attacchi possono comprendere l’uso del rossetto.
Annunci