Rumiko Takahashi candidata alla Eisner Hall of Fame

È la quarta volta che l’autrice di Maison Ikkoku e Ranma 1/2 compete per il prestigioso riconoscimento statunitense. Comic Con International ha annunciato che la giuria dei prestigiosi Eisner Awards ha candidato ‘la regina dei manga’ Rumiko Takahashi alla Will Eisner Comic Awards Hall of Fame. È la quarta volta che l’autrice di Maison Ikkoku e Ranma 1/2 viene selezionata per il riconoscimento; quest’anno competerà con Charles Addams, Jim Aparo, Gus Arriola, Karen Berger, Howard Cruse, Carlos Ezquerra, Dave Gibbons, Paul Levitz, Tarpé Mills, Francoise Mouly, Thomas Nash, Lily Renée Peter Phillips, Posy Simmonds, John Wagner e S. Clay Wilson.

Sorgente: Rumiko Takahashi candidata alla Eisner Hall of Fame

Annunci

Una serie di francobolli per i 30 anni di Ranma 1/2

Il manga di Rumiko Takashi “Ranma ½” festeggia 30 anni. Il National Post del Giappone lo celebra con un set  rappresentante i vari personaggi del manga. Il set sarà in vendita dal 18 luglio.

Il set di francobolli costa circa 4.200 yen, pari a circa € 32.50 e contiene 10 francobolli, un raccoglitore, 12 cartoline e un calendario A5.

Sorgente: Feiert 30 Jahre Ranma 1/2 Manga mit schicken Briefmarken

Rumiko Takahashi disegna una Lamù inedita

Il manga di culto è stato pubblicato da Shogakukan in Giappone e in Italia da Edizioni Star Comics. Rumiko Takahashi, sempreverde Principessa dei Manga, ha disegnato una inedita illustrazione di copertina raffigurante uno dei suoi personaggi più iconici — ancora tanto amato dagli appassionati giapponesi e da quelli occidentali: Lamù (Lum), dallo storico Urusei Yatsura. Il disegno adorna la copertina del DVD e del Bluray dei concerti che il gruppo di idol NGT48 ha tenuto il 10 e il 20 Gennaio scorso per celebrare il primo anniversario della loro prima esibizione dal vivo sul palco. Lo spunto per la collaborazione deriva dal fatto che la Takahashi-sensei condivide con le idol la medesima prefettura di origine, ovvero Niigata. Rumiko Takahashi lanciò Urusei Yatsura nel 1978 sulle pagine del settimanale Shonen Sunday edito da Shogakukan; la serializzazione è proseguita fino al 1987 per un totale di 366 capitoli raccolti in 34 volumetti. Nei primi Anni 80 il manga ha dato vita a una

Sorgente: Rumiko Takahashi disegna una Lamù inedita